Lana Del Rey: The Paradise Tour Live in Milano – Recensione

Lana Del Rey On Stage In Milan
Ciao a tutti! Martedì 7 maggio, giorno del mio compleanno, ho assistito al concerto di Lana Del Rey tenutosi al Mediolanum Forum di Assago. Ero molto curioso di vedere e sentire quest’artista live in quanto, essendo un suo fan sin dall’uscita dei suoi primi singoli e volevo capire se Lana avesse il talento che si sente negli album e nei singoli anche dal vivo. Inizialmente lo spettacolo doveva tenersi all’Alcatraz ma, fortunatamente, a causa della forte domanda di biglietti è stato spostato nel palazzetto molto più grande e accogliente. Nonostante avessi acquistato il biglietto per il prato, sono arrivato ad Assago solo all’orario di apertura dei cancelli, alle sette di sera, ero molto preoccupato ci fosse tantissima gente e di non riuscire nemmeno a vedere il palco una volta dentro; invece, fortunatamente la folla era abbastanza calma e per quando Lana è apparsa sul palco ero a qualche metro dalla transenna, quindi comunque vicinissimo. La cosa mi ha permesso, oltre che di godermi il concerto e la vista anche di scattare delle belle foto e girare dei video! Ad aprire lo spettacolo sono i Kassidy, una band scozzese che non mi ha colpito particolarmente. Dopo circa mezz’ora di esibizione i Kassidy si congedano e lasciano il palco a Lana Del Rey.
Continua a leggere

MIKA alla Fnac di Milano + Recensione The Origin Of Love

76470_4572291759517_992732556_n

Giovedì 29 novembre, la Fnac di Milano ha ospitato Mika per la promozione del suo nuovo album, The Origin Of Love, e io non ho potuto fare a meno di esserci in quanto questo artista mi piace molto e non ho mai avuto la possibilità di vederlo live. Quando sono arrivato alla fnac verso le 17:30 la fila per Mika contava già un centinaio di persone e più, risultato che mi ha sorpreso non poco. Il cantante è arrivato verso le 18 e si è esibito cantando 5-6 canzoni in un piccolo palco allestito all’interno del negozio, nessun orpello solo la sua voce e devo dire che il risultato è stato sorprendente sembrava di ascoltare una versione studio, esibizione davvero perfetta non c’è che dire. Dopo l’esibizione Mika si accomoda ed inizia ad autografare l’album a tutte le persone in fila, il tempo passa molto lentamente. Quando finalmente si avvicina il mio turno sono le 19:30 e ci viene comunicato che Mika se ne deve andare a quel punto io e le altre persone iniziamo ad irritarci per aver sprecato il pomeriggio in fila per nulla. Il cantante si alza e invece che andarsene ci raggiunge, posato e sorridente, e con calma e senza fretta firma l’album a TUTTI quelli rimasti in fila mentre i bodyguard urlano e si agitano, lui finisce con estrema tranquillità il suo lavoro. Alla fine l’artista se ne va dal negozio con più di mezz’ora di ritardo, ma che dire è stato un gesto davvero bellissimo da parte sua! Che mi conferma che Mika è un ottimo cantante e una bravissima persona! Incontro davvero piacevole! Non vedo l’ora di poter assistere ad un suo concerto!

Ma veniamo ora a parlare del suo nuovo album, The Origin Of Love, che come al solito voglio analizzare brano per brano:

Continua a leggere

Nicki Minaj – Pink Friday: Roman Reloaded The Re-Up – Mini Recensione!

Ed è ancora tempo di uscite musicali interessanti; questa volta voglio parlarvi del nuovo album di Nicki Minaj, o meglio della re-release di Pink Friday: Roman Reloaded, oppure della re-re-release di Pink Friday, come volete. Voglio ricordarvi di come quest’artista che stimavo molto mi fosse scaduta miseramente dopo il concerto all’Alcatraz del 21 giugno, a causa di un concerto organizzato con i piedi, della durata di un’ora scarsa con un totale di minuti cantati live pari forse a 15. La cosa che mi aveva deluso di più era il suo puntare sulle tracce pop e dance del suo album, che chiaramente non aveva le competenze per interpretare dal vivo facendo una misera figura; e allo stesso tempo un totale accantonamento delle tracce hip-hop che forse le avrebbero fatto fare una figura migliore. Ma veniamo ai miei giudizi traccia per traccia di questa Re-Up:

Continua a leggere

Lana Del Rey – Born To Die The Paradise Edition: Mini-Recensione!


Oggi vi voglio parlare della re-release del primo album dell’artista americana Lana Del Rey, che consiste nell’aggiunta di 8 tracce al Born To Die originale! Già partendo dalla copertina si può capire come sia stato mantenuto lo stile vintage che caratterizza l’ambientazione anche della prima edizione; questa però ha un’atmosfera molto più west coast, che east, come Born To Die . Lo stile delle nuove canzoni è perfettamente in linea con quello dei brani precedenti, giustificando una riedizione invece che un album tutto nuovo, ricordiamo che la prima edizione risale a gennaio di quest’anno. In generale sono molto soddisfatto di questo materiale, in quanto soddisfa pienamente quelle che erano le mie aspettative a riguardo. E come sempre i testi sono davvero bellissimi e non banali! Ora vi darò una breve opinione su ogni traccia della Paradise Edition:
Continua a leggere

The Animal Inside

I am in love,
With what we are,
Not what we should be.
And I am, I am starstruck.
With every part, of this whole story.
So if it’s just tonight,
The animal inside,
Let it live and die.
Like it’s the end of time,
Like everything inside,
Let it live and die.The Animal Inside
This is our last chance,
Give me your hands.
‘Cause our world is spinning at the speed of light.
The night is fading, heart is racing.
Now just come and love me like we’re gonna die.

Lady GaGa – The Born This Way Ball Tour Live In Milano: Recensione

Lady GaGa Singing Born This Way
Dopo il post dell’altro giorno come anticipazione, oggi voglio raccontarvi per bene del Born This Way Ball e di come l’ho vissuto io; vi devo avvisare che difficilmente sarà una recensione oggettiva dato che stiamo parlando della mia artista preferita.
Per potermi aggiudicare un posto in prima fila all’esterno del Monster Pit, decisi di acquistare il Government Hooker Package, che includeva alcuni souvenir ma sopratutto l’early entry nel prato esterno al Pit. Ho deciso quindi di arrivare al Mediolanum Forum comunque presto, alle 12, con il risultato di trovarmi comunque il numero 48 della file per il GH. Molto meglio della fila normale per il prato, che contava già più di 500 persone! Finalmente verso le 18 entriamo, e riesco ad accaparrarmi un posto attaccato alle transenne, leggermente spostato a destra ma comunque esattamente davanti al palco, in modo da avere una visione il più ampia possibile su tutto. Tralasciando le esibizioni di Lady Starlight di dubbio contenuto “artistico”, sono seguiti i The Darkness; gruppo a me sconosciuto che però ha saputo intrattenere la folla con un’esibizione live e coinvolgente.
My Number In The Government Hooker Queue
Continua a leggere