Concerto Nicki Minaj all’Alcatraz di Milano: Recensione

Ciao a tutti! Oggi voglio parlarvi del concerto di Nicki Minaj a cui sono stato il 21 giugno, all’Alcatraz di Milano, si proprio così, un’artista di questo calibro in un posto così piccolo…
Dopo aver fatto la fila fuori dal locale, finalmente ci fanno entrare, fortunatamente riusciamo a prendere dei posti sotto al palco, attaccati alle transenne; sono le 19:30 e nel giro di 20 minuti il locale si riempie e inizia a fare davvero troppo caldo e tutti quelli attorno a me non riescono più nemmeno a muoversi.

The Crowd

Alle 20 c’è un piccolo opening act di Baby K, una rapper italiana che interpreta solo 3 o 4 canzoni e se ne va via, tutto piuttosto anonimo. Sono le 21:30 quando finalmente inizia il concerto, tutta la gente dietro di noi ha iniziato a spingere schiacciandoci contro le transenne. Nicki Minaj sta cantando, ma, a causa di un sound check probabilmente del tutto assente siamo in grado di sentire solo la base della canzone con i bassi pompati da delle casse a meno di un metro da noi, che oltre a produrre ulteriore calore davano fastidio in quanto il risultato finale era un rumore indistinto che sovrastava le melodie delle canzoni. Intanto più e più ragazze iniziano a sentirsi male e vengono trasportate via dai ragazzi della sicurezza, che tra l’altro, con mio grande disappunto mi hanno impedito di utilizzare la mia reflex per poter fotografare o filmare l’evento, ragion per cui purtroppo ho pochissimo materiale sulla serata. La situazione si fa insostenibile, una mia amica si sente male e viene portata via dal bodyguard. Intanto ci stanno schiacciando sempre più e tutti in prima fila siamo in difficoltà, mi stanno anche schiacciando la tracolla contenente iPad, reflex, obiettivi ed altri effetti personali per cui un po’ per mancanza d’aria, caldo, e timore di trovarmi l’ipad o la reflex in pezzi abbandoniamo anche noi la prima fila, comunque l’atmosfera aveva reso impossibile godersi il concerto. Raggiungiamo il bar, dove riusciamo a respirare e a muoverci tranquillamente. Il flusso di persone trasportate, trascinate o accompagnate fuori si fa costante e continuo. In tutto questo sono passati solo 20 minuti, ma torniamo a ciò che succedeva sul palco: Nicki Minaj ha cantato solo due o tre canzoni, tutte molto hip hop tra cui Did It On ‘Em e Stupid Hoe e ora se n’è andata dal palco. Il DJ parla al microfono e poi, fa partire Automatic, sul palco non c’è NESSUNO né la performer né i ballerini, quando dopo 5 minuti torna sul palco si esibisce in altre due o tre canzoni tra cui Dance A$$. Poco dopo sparisce di nuovo e si presenta la stessa situazione di prima, palco totalmente vuoto, back drop video formati da degli spruzzi di colore su sfondo nero, e Till The World Ends, sì la hit di Britney Spears. Tornata sul palco la cantante decide di chiamare sul palco tre persone del pubblico, due ragazze e un ragazzo i quali dopo qualche scambio di parole con la Minaj vengono invitati ad incitare la folla e a ballare mentre lei a debita distanza canta un altro pezzo; alla fine del quale scattano una foto insieme e vengono abbracciati dalla performer. È il momento della chiusura, con Super Bass ovviamente, la quale come la maggior parte delle canzoni di tutto il concerto viene cantata solo nelle parti rap mentre i ritornelli vengono chiaramente e scandalosamente abbandonati tutti ad un palese playback che non viene nemmeno celato in quanto la cantante non finge nemmeno di cantare. È passata solo un’ora e dieci e, mi dispiace dirlo, ma FINALMENTE ce ne possiamo andare.

Nicki Minaj “””””Canta””””” Starships:

Nicki Minaj On Stage

Considerazioni Sul VIP Package
Scrivo qui le testimonianze di una mia amica che aveva acquistato il VIP Package:
Le persone in possesso del pacchetto vip vennero condotte all’interno prima del resto del pubblico, e messe in fila per fare la foto con Nicki, che è seduta immobile, senza sorridere o parlare con i fan; molti dei quali hanno portato album da farsi autografare o altri oggetti, lettere, regali. Quando è il turno della mia amica, alla vista della cantante scoppia di gioia e tenta di abbracciarla, ma viene malamente allontanata dai bodyguard. Nicki fa distrattamente il “boob signing” e poi la foto; è il turno del fan successivo.
Conclusione Finale
Che dire, un concerto gestito malissimo dal punto di vista organizzativo, a partire dal luogo, per finire con la sicurezza di scarso aiuto e il trattamento pessimo dei ragazzi che avevano comprato il VIP Package. A livello artistico non siamo messi meglio, l’abbondantissimo uso del playback, le canzoni cantate a metá e live solo nei pezzi più semplici. Un’altra cosa che mi ha colpito moltissimo è come gli “interlude” durassero moltissimo tempo, senza che ci fosse nessuno sul palco a intrattenere la folla, mentre il DJ metteva alcune delle canzoni più belle di Nicki, neanche fossimo in discoteca; una velata ammissione di colpa della totale incapacità di interpretare dal vivo uno qualsiasi di questi brani? Oltre a questo Nicki ha qualche problema sul palco, in quanto ci sono stati molti punti morti tra un brano e l’altro e altri “rallentamenti” e “cali di tensione” lungo lo spettacolo. Certamente non poteva essere un super concerto coi fiocchi in quanto l’artista è al suo primo tour mondiale, ma sarebbe richiesta almeno una presenza sul palco costante, una capacità vocale decente a fare almeno metà dell’esibizione, dato che anche sul lato delle coreografia e dei ballerini era tutto abbastanza approssimativo e scadente. In definitiva una grande delusione da parte di un’artista che in studio e in radio sembrava promettere molto bene ma che a quanto pare ha moltissima strada da fare in tutto il resto.

Nicki Minaj On Stage

Pound The Alarm:

P.S.: ringrazio di cuore sia la ragazza che durante l’apertura ha scaraventato il mio iPhone con cui stavo filmando direttamente sotto al palco, sia il ragazzo che non si è spostato minimamente prima di vomitare a pochi centimetri dalle mie gambe e quelle di un mio amico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...